'Misiones paraquariae': la demografia di un esperimento

Massimo Livi Bacci (Università di Firenze), Ernesto J.A. Maeder

Abstract

Misiones paraquariae: la demografia di un esperimento

Il regime politico, sociale ed economico del Gesuiti ha avuto un effetto profondo sul sistema demografico del Guaraní. Nel periodo relativamente lungo di pace e di stabilità, fra i primi anni quaranta del Seicento e i primi anni trenta del Settecento, la popolazione aumentò da 40.000 unità a più di 140.000. Nonostante l’alta mortalità e le epidemie ricorrenti introdotte dall’esterno, l’attenzione posta dai Gesuiti sopra le unioni precoci e monogame ha fatto sì che il tasso di natalità si mantenesse al livello massimo sotto circostanze normali, generando un surplus delle nascite rispetto ai decessi grande abbastanza da compensare i deficit degli anni della crisi. L’espulsione e la partenza dei Gesuiti nel 1767/68, tuttavia, misero in moto un processo di irreversibile declino e condussero alla diaspora delle popolazioni delle missioni.

The Missions of Paraguay: The Demography of an Experimen

The Jesuits’ political, social, and economic régime had a profound impact on the Guaraní demographic system. In the relatively long period of peace and stability, between the early 1640s and the early 1730s, the population increased from 40,000 to more than 140,000. In spite of high mortality and recurrent epidemics introduced from abroad, the Jesuits’ emphasis on early and monogamous unions maintained the birth rate at the maximum level under normal conditions, generating a large enough surplus of births relative to deaths to compensate for deficits during years of crisis. The expulsion and departure of the Jesuits in 1767/68, however, set in motion a process of irreversible decline, and led to the diaspora of the missions’ population.

Keywords

Missioni gesuitiche; America Latina; Paraguay; prima età moderna