Le poids de l’appartenance. Familles et parentés en Italie entre permanences et transformations

Simonetta Grilli (Università di Siena), Rosa Parisi (Università di Foggia)

Abstract

Il peso della appartenenza: famiglie e parentele in Italia tra permanenze e trasformazioni

Molti studiosi parlano di ‘anomalia’ del modello familiare italiano caratterizzato dalla persistenza di ‘legami forti’ in presenza di scelte ‘deboli’. Nonostante le profonde trasformazioni nella vita familiare, per effetto dell’abbassamento dei tassi di natalità e nuzialità, della perdita di centralità del matrimonio, dell’emergere delle unioni libere e dei figli nati fuori dal vincolo del matrimonio, il fare famiglia è ancora fortemente condizionato dalle logiche dell’appartenenza familiare e parentale, visibili primariamente nelle scelte residenziali, nella qualità e intensità dei legami che uniscono le generazioni. Il saggio si propone di analizzare tale anomalia, riconnettendo la situazione attuale a quella del recente passato in cui varie ‘culture della famiglia e della parentela’ caratterizzavano le differenti realtà della penisola. I cambiamenti e le permanenze nei processi di formazione della famiglia vengono messe a fuoco a partire dalle ricerche etnografiche condotte dalle due autrici, rispettivamente sui processi di nuclearizzazione e i modelli residenziali in un contesto della provincia toscana e sulle scelte procreative in un ambito urbano sardo, lette in relazione alle trasformazioni dei modelli familiari e ai cambiamenti che hanno investito la cultura della riproduzione in un’epoca di bassa natalità.

Parole chiave
Famiglia; Parentela; Transizione demografica; Modelli residenziali; Culture della riproduzione; Italia.

The Weight of Belonging: Families and Kinship in Italy between Persistence and Transformations

Several scholars have referred to the ‘anomaly’ of the Italian family model characterized by the persistence of ‘strong ties’ in the presence of ‘weak choices’. Several scholars have referred to the ‘anomaly’ of the Italian family model characterized by the persistence of ‘strong ties’ in the presence of ‘weak choices’. Italian family is deeply influenced by the logic of kinship belonging, despite transformations in family life. These transformations include decreasing natality and nuptiality, the spread of unmarried couples and births outside of marriage, connected to the loosening of the centrality of marriage. The persistence of the logic of kinship belonging are visible in the residential proximity between parents and adult children and in the strong moral obligations across generations. This essay aims to analyse this ‘anomaly’, reconnecting the current situation to that of the recent past in which various ‘cultures of family and kinship’ characterized the different contexts of the Italian peninsula. Persisting and changing characteristics in the process of family formation are analysed starting from ethnographic research carried out by two scholars: the first is related to the evolution of residential models in a Tuscan province (Siena), and the second focuses on procreative choices in a Sardinian urban context (Cagliari) characterized by low birth rate.

Keywords

Family; Kinship; Demographic transition; Residential models; Cultures of reproduction; Italy.