Morire in Italia: omicidi di donne, omicidi in famiglia

Alessandra Minello (Università di Firenze), Gianpiero Dalla Zuanna (Università di Padova)

Abstract

Morire in Italia: omicidi di donne, omicidi in famiglia

Le donne e gli uomini in Italia vengono uccisi in modo diverso, sia in termini numerici che nelle modalità. Utilizzando dati ufficiali del Ministero dell'Interno e dati internazionali dell'UNODC (United Nations Office on Drugs and Crimes), indaghiamo le caratteristiche degli omicidi perpetrati in Italia tra il 2004 e il 2015. Ci concentriamo sulle vittime di genere femminile e sugli omicidi commessi da partner ed ex partner. I nostri obiettivi sono: cogliere la posizione dell’Italia in termini di omicidi di donne, omicidi familiari e IPH (Intimate Partner Homicide) rispetto agli altri paesi; offrire una prospettiva temporale il più possibile ampia, usando dati nazionali e internazionali che coprono il periodo 2004-2015; indagare gli omicidi in cui le vittime sono le donne, e verificare se, al netto di altre caratteristiche, le donne in Italia sono più degli uomini vittime negli IPH; isolare gli omicidi compiuti dall’intimate partner e identificarne le peculiarità attraverso un’analisi multivariata. La nostra prima constatazione è che l'Italia ha un basso tasso di omicidi femminili rispetto sia agli uomini sia alle uccisioni femminili in altri paesi. La nostra seconda constatazione è che l'assassinio di donne sta diminuendo più lentamente in Italia che negli altri paesi. Ciò è dovuto al fatto che gli IPH si sono mantenuti costanti nel tempo, aumentando la percentuale sul totale degli omicidi. Omicidi di uomini e donne sono profondamente diversi per modalità e contesto in cui avvengono.

Dying in Italy: murders of women, murders within the family

Women and men in Italy are killed differently. Using official national sources from the Ministry of the Interior and international data from UNODC (United Nations Office on Drugs and Crimes), we investigate the characteristics of murders carried out in Italy between 2004 and 2015. We focus on female victims and intimate partner homicides. Our aims are: to understand Italy's position in terms of women's murders, family murders and IPH (Intimate Partner Homicide) compared to other countries; to offer the widest possible time perspective, using national and international data covering the period 2004-2015; to investigate murders in which women are the victims, and to verify whether, net of other characteristics, in Italy women are more victims than men in IPH; to isolate murders committed by intimate partners and identify their peculiarities through a multivariate analysis. Our first finding is that Italy has a low female murder rate compared to both men and female murder rates in other countries. Our second finding is that the murder of women is falling more slowly in Italy than in other countries. This is due to intimate partner homicides remaining constant over time, increasing as a proportion on total murders. Murders of men and women are profoundly different in the manner and context in which they occur.

Keywords

Omicidi; genere; intimate partner homicide; Italia; confronto internazionale.