Il censimento della popolazione di Arezzo del 1809

Romano Mazzini (Ricercatore indipendente)

Abstract

Il censimento della popolazione di Arezzo del 1809

Il censimento della popolazione di Arezzo del 1809 viene affidato ai parroci che compilano i moduli utilizzando gli stati delle anime, integrandoli con informazioni talvolta non veritiere. Esso permette comunque di conoscere l’età, il sesso, lo stato civile, i luoghi di nascita e di residenza e spesso la professione di 23.398 individui raccolti in 4.749 famiglie classificate secondo le tipologie di Laslett. Vengono rilevate le differenze tra città e campagna e sono proposti numerosi confronti con i censimenti coevi di Firenze e Venezia sul rapporto di mascolinità, il celibato o nubilato, la nuzialità, la vedovanza, le classi di età, i mestieri e la mobilità territoriale.

The census of the population of Arezzo in 1809

The census of the population of Arezzo in 1809 was entrusted to the parish priests, who filled out the forms using the Stati delle anime (‘States of the Souls’), integrating them with information that was sometimes untrue. However, it allows knowledge of the age, sex, marital status, place of birth – and often the profession – of 23,398 individuals belonging to 4,749 families, classified by Laslett typology. Differences are revealed between city and countryside and many comparisons are made with contemporaneous censuses from Florence and Venice based on masculinity ratio, marital status, widowhood, age, profession and territorial mobility.

DOI: 10.4424/ps2022-1

Keywords

Arezzo; Censimento; Epoca napoleonica; Rapporto di mascolinità; Classi di età; Stato civile; Professioni; Tipologie familiari.

Views: 136

Download PDF

Downloads: 99