Temi economici e morali nel dibattito demografico italiano sulla denatalità. Il contributo dei docenti dell’Università Cattolica di Milano (fine anni Venti - anni Trenta del Novecento)

Maurizio Romano (Università Cattolica del Sacro Cuore)

Abstract

Temi economici e morali nel dibattito demografico italiano sulla denatalità. Il contributo dei docenti dell’Università Cattolica (fine anni Venti-anni Trenta)

Sul finire degli anni Venti, la questione del calo delle nascite e la minaccia demografica che incombeva sull’Occidente catalizzarono interessi e preoccupazioni degli uomini di scienza e di governo. In Italia, l’attenzione con cui il fascismo guardava al tema demografico contribuì ad attirare l’interesse degli specialisti, alimentando il dibattito tra i fautori delle ragioni biologiche della denatalità e quanti ne sostenevano invece le cause volontarie di natura sociale, economica e morale. Negli anni Trenta, il prevalere della tesi volontaristica fu accompagnato da un’animata discussione sui motivi ambientali che ostacolavano lo sviluppo della popolazione, in cui assunsero importanza centrale i nessi tra dinamiche economiche e demografia. Nel saggio si delinea l’originale contributo fornito a tale dibattito dai cultori di scienze demografiche dell’Università Cattolica di Milano, ponendo specifica attenzione alle interpretazioni sui legami tra fattori etico-economici e andamento delle nascite.

Economic and moral themes in the Italian demographic debate on denatality. The contribution of the professors of the Catholic University of Milan (late 1920s-1930s)

In the late 1920s, the issue of the decline in births and the demographic threat that jeopardized the West catalysed interests and concerns of scientists and rulers. In Italy, the attention with which fascism looked at the demographic theme contributed to attract the interest of the specialists, fuelling the debate between the advocates of the biological reasons of the denatality and those who instead supported the voluntary causes of social, economic and moral nature. In the 1930s, the prevalence of the voluntary thesis was accompanied by an animated discussion on the environmental motives hindering the population development, in which the links between economic dynamics and demography assumed a crucial importance. In the essay, the original contribution offered to the debate by the demographic sciences experts of the Catholic University of Milan is outlined, by paying specific attention to the interpretations on the relationships between ethical-economic factors and trend in births.

DOI: 10.4424/ps2022-2

Keywords

Agostino Gemelli; Università Cattolica; Storia della Demografia; Denatalità; Marcello Boldrini; Periodo tra le due guerre.

Views: 135

Download PDF

Downloads: 84