Rapid change and mortality crises

Andrea Cornia

Abstract

Rapid change and mortality crises

This paper reviews ten past or recent episodes of rapid political, economic and social change – such as the freeing of the US slaves, the end of apartheid in South Africa and the transition to the market economy of the former communist countries of Europe – that were all expected to gene- rate marked gains in terms of democracy, economic prosperity and individual freedom but that all ended up in triggering substantial increases in death rates, particularly among low income groups. The paper suggests that the number of such unexpected mortality crises might increase in the years ahead owing to the recent acceleration of economic and social change and of its growing volatility. Finally, the paper provides a tentative taxonomy of factors responsible for the observed discrepancy between ex-ante expectations and real life outcomes. These include the unexpected effects of political transitions carried out in the absence of a modicum of administrative, legal and redistributive institutions; increased geographical mobility combined with the inelastic supply of public infrastructure and housing; the introduction of economic reforms under conditions of incomplete markets and missing institutions; and the unchecked contact between different socioeconomic groups caracterized by different disease profiles.

Rapidi mutamenti e crisi di mortalità

Questo studio analizza dieci episodi recenti o passati di mutamento politico, economico e sociale rapido – come nel caso della liberazione degli schiavi statunitensi, della fine dell’apartheid in Sud Africa o della transizione all’economia di mercato degli ex paesi comunisti d’Europa – dai quali ci si aspettavano importanti miglioramenti in termini di democrazia, livelli di vita e libertà individuali ma che hanno tutti portato invece in maniera inattesa a forti aumenti dei tassi di mortalità, particolarmente tra i gruppi a minor reddito. Lo studio suggerisce che il numero di tali crisi di mortalità potrebbe aumentare negli anni a venire a causa dell’accelerazione del mutamento sociale ed economico in corso e della sua maggiore volatilità. Per ultimo, lo studio fornisce una possibile classificazione dei fattori responsabili per la netta discrepanza riscontrata fra aspettative ex-ante ed i risultati osservati nella realtà. Queste spiegazioni includono gli effetti inattesi di transizioni politiche effettuate in assenza di un minimo apparato amministrativo, legale e redistributivo; l’aumento della mobilità geografica coniugata con un’offerta inelastica di infrastruttura collettiva e alloggi; l’introduzione di riforme economiche in una situazione di mercati incompleti ed istituzioni mancanti; ed il contatto non controllato fra popolazioni caratterizzate da diversi profili epidemiologici.

Keywords

Demographic change; mortality crises; demographic crises