Caratteri demografici e fonti di Stato nel Mezzogiorno preunitario

Paola Nardone (Università 'G. D'Annunzio' - Chieti)

Abstract

Caratteri demografici e fonti di Stato nel Mezzogiorno preunitario

Il lavoro si articola in due parti: nella prima, di carattere generale, si studia il rapporto tra la fonte di Stato e la demografia del Mezzogiorno in Età moderna evidenziando, soprattutto tra la fine del XVII e la prima metà del XVIII secolo, la divergenza tra la consistenza effettiva della popolazione e i dati riportati dalle numerazioni ufficiali. Ci si sofferma in particolare sull’esame dei «fuochi catastali» e sul loro potenziale informativo per le indagini sui caratteri demografici della popolazione del Mezzogiorno. Nella seconda parte si analizza il caso di una comunità locale, l’università di Pescara, alla luce dei dati censiti dal catasto onciario del 1754. L’elaborazione delle informazioni raccolte mira allo studio di aspetti inerenti le caratteristiche demografiche della popolazione e della sua articolazione sociale e professionale. In particolare si approfondisce l’aspetto legato alle diverse strutture familiari e alla loro distribuzione sul territorio, raggruppandole a seconda delle condizioni sociali, dei livelli di ricchezza e povertà.

Demographic characteristics and State sources in pre-unitary Southern Italy

The work is divided in two sections: the first, of a general nature, studies the relations between State (administrative) sources and demography in Southern Italy in the Early Modern Age, highlighting, above all between the end of the 17th century and the early-18th century, the gap between the actual population figures and official numbers. Special attention is given to the examination of fuochi catastali (related or unrelated persons living together) and on the potential details these can provide as regards investigations into the demographic characteristics of the population of Southern Italy. The second section analyses the case of a local community, the university of Pescara, in the light of the figures put together by the catasto onciario of 1754. The processing of the collected data aims at studying the demographic characteristics of the population and its social and professional composition. In particular, the focus is placed on the different family structures and their distribution within the territory, grouping them together according to social conditions and wealth levels.

Keywords

Demografia; Mezzogiorno preunitario