Introduzione. Fonti di stato per lo studio della popolazione italiana in epoca preunitaria

Giovanna Da Molin (Università di Bari 'Aldo Moro'), Angela Carbone (Università di Bari 'Aldo Moro')

Abstract

Introduzione. Fonti di stato per lo studio della popolazione italiana in epoca preunitaria

Oggi, quantificare la popolazione italiana, studiarne la struttura e gli eventi demografici principali – nascite, morti, matrimoni, migrazioni – analizzare le caratteristiche dei soggetti e delle famiglie che la compongono è possibile grazie all’attività di enti istituzionali preposti ad una serie di complesse operazioni che rientrano sotto il titolo di rilevazioni demografiche.
Quando l’intento del ricercatore è quello di indagare sulla popolazione italiana in una proiezione storica, il reperimento delle informazioni diventa più difficile ma non impossibile e riserva, spesso, sorprese di estremo fascino per la ricerca. La possibilità di studiare la popolazione dell’Italia nel passato è, quindi, correlata alle fonti tramandateci, un corpus documentario di inestimabile ricchezza di cui il nostro Paese vanta, in Europa, un esclusivo primato.

Keywords

Popolazione; fonti ecclesiastiche; fonti civili; demografia; Italia preunitaria