La morte per epidemia nel XVIII secolo. La peste del 1743-44 nel Reggino

Alessio Bruno Bedini (Deputazione di Storia Patria per la Calabria, Reggio Calabria)

Abstract

L’età moderna fu caratterizzata da numerose epidemie che periodicamente falcidiarono la popolazione mantenendone lo sviluppo sempre circoscritto entro determinati limiti. L’ultima grande epidemia di peste che scoppiò in Europa, fu quella di Reggio e Messina nel 1743, la quale causò decine di migliaia di morti annichilendo la vita dello Stretto e di numerosi centri, che poi impiegarono molto tempo per risollevarsi. Lo scopo di questo studio è stato quello di analizzare l’entità di questa crisi nel Reggino, cercando di valutare sia l’intensità sia la reale diffusione del fenomeno al fine di capirne le cause e gli effetti. A questo fine, sono stati analizzate 21 serie parrocchiali di sepoltura, riferite a questa zona della Calabria Meridionale, ed è stato determinato il concetto di mortalità ‘normale’ nel ventennio 1740-1759. In seguito, si è stabilito per ogni anno l’aumento o il decremento percentuale rispetto alla normalità in ogni parrocchia. In questo modo è stato possibile operare confronti tra le diverse parrocchie, individuando l’intensità e la diffusione della peste del 1743-1744.

Death by epidemic in the 18th century. The plague of 1743-44 in the Reggio Calabria area

The modern age was characterized by numerous epidemics that periodically mowed down the population keeping its development always limited within certain limits. The last great plague epidemic that broke out in Europe was that of Reggio and Messina in 1743, which caused tens of thousands of deaths annihilating the life of the Strait and of many towns, which then took a long time to recover. The purpose of this study was to analyze the extent of this crisis in the Reggio Calabria area, trying to assess both the intensity and the actual spread of the phenomenon in order to understand its causes and effects. With this goal, 21 parish burial series were analyzed, referring to this area of Southern Calabria, and the concept of ‘normal’ mortality was determined in the twenty years 1740-1759. Subsequently, the percentage increase or decrease compared to normality in each parish was established for each year. In this way it was possible to make comparisons between the various parishes, identifying the intensity and spread of the plague of 1743-1744.

DOI: 10.4424/ps2020-5

Keywords

Peste; Mortalità; Calabria; Reggio Calabria; XVIII secolo; Storia della popolazione.

Views: 146

Download PDF

Downloads: 96